Cura delle gengive

Come curare le gengive per prevenire il rischio cardiovascolare

La patologia parodontale e la patologia cardiovascolare sono due danni infiammatori molto comuni (1). Le parodontiti hanno una percentuale del 35% e la patologia cardiovascolare in Spagna rappresenta il 29% di tutti i decessi (2).

I pazienti affetti da parodontite possono avere un maggiore rischio di comparsa e di progressione di malattie cardiovascolari a causa della batteriemia (passaggio diretto di microrganismi orali e dei loro derivati al sangue) e della infiammazione sistemica (mediatori dell’infiammazione presenti nel parodonto che si diffondono a livello sistemico) prodotte dalla malattia parodontale. Nell’ambito delle patologie cardiovascolari, quelle dovute ad aterosclerosi, come angina e infarto del miocardio, ad attacco cerebrale (ictus), a malattia vascolare periferica e a ipertensione, sono quelle che hanno dimostrato la loro relazione con le malattie parodontali (3).

La gengivite è un’infiammazione reversibile della gengiva causata da un accumulo di microrganismi colonizzatori sul margine gengivale. La gengivite causata dal biofilm è la forma più comune della malattia parodontale e colpisce dal 60% all’85% della popolazione (2). È da molto tempo che è nota l’importanza del biofilm orale come causa della gengivite ed è dimostrato che un’accurata pulizia dei denti e della zona interprossimale potrebbe portare al ripristino della salute gengivale (4, 5).

La prevenzione della gengivite è essenziale sia per evitare la sua evoluzione a parodontite che per preservare lo stato di salute parodontale. È quindi molto importante che i professionisti della salute orale mettano in atto i protocolli preventivi e terapeutici nei pazienti con infezioni parodontali, per evitare sia le conseguenze a livello orale che la ripercussione cardiovascolare.

Da diverse istituzioni come l’American Heart Association (AHA) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si raccomanda l’igiene orale, soprattutto preservando la salute delle gengive come una strategia di prevenzione.

Come possiamo migliorare la cura delle gengive?

La gamma di prodotti VITIS® gingival migliora la condizione delle gengive, aiutando a prevenirne i disturbi. I prodotti VITIS® gingival sono ideati e formulati per aiutare a ridurre la formazione della placca dentale e a rafforzare lo smalto del dente per avere una cura completa delle gengive delicate.

Lo spazzolino VITIS® gingival è destinato all’uso quotidiano e ha una testina piccola con setole morbide e rette che massaggiano e stimolano le gengive sensibili.

VITIS® gingival dentifricio per uso quotidiano aiuta a prevenire i disturbi come l’arrossamento, favorendo il mantenimento delle gengive sane e in buone condizioni.

VITIS® gingival è un collutorio orale per uso quotidiano formulato appositamente per la cura delle gengive. L’uso in combinazione con lo spazzolino permette di raggiungere le zone di difficile accesso e di mantenere più a lungo in bocca i principi attivi, aiutando a prevenire in modo più completo l’arrossamento delle gengive.

Il dentifricio VITIS® gingival e il collutorio contengono cloruro di cetilpiridinio: un ingrediente ad ampio spettro, con un buon assorbimento nella cavità orale, alta efficienza e massima sicurezza che aiuta a proteggere le gengive; VITIS® gingival inibisce la formazione di placca dentale e aiuta a ridurne l’accumulo nella cavità orale, prevenendo i disturbi futuri delle gengive (6,7).

Bibliografia

  1. De Grado P, Naverac M, Gil F. Medicina Periodontal. Revisión bibliográfica de distintas enfermedades sistémicas que afectan a las enfermedades periodontales y viceversa (2ª parte). Periodoncia y Osteointegración. 2007;17(4):247-58.
  2. Estudio de la Sociedad de Prevención de Ibermutuamur – SEPA de salud bucodental en la población laboral en España 2012.
  3. Tonetti MS, Van Dyke TE. Periodontitis and atherosclerotic cardiovascular disease: consensus report of the Joint EFP/AAP Workshop on Periodontitis and Systemic Diseases. J Periodontol 2013; 64(4 Suppl.): S24-S29.
  4. American Academy of Periodontology. Parameter on plaque-induced gingivitis. J Periodontol 2000 71: 851–852.
  5. National Institute of Health and Clinical Excellence (NICE). Dental recall interval between routine dental examinations. http://guidance. nice.org.uk/CG19 Clinical Guideline 19.
  6. Rioboo M., García V., Serrano J., Herrera D, Sanz M. Eficacia clínica y microbiológica de un dentífrico y un colutorio antimicrobiano con Cloruro de Cetilpiridinio al 0,05% para uso en pacientes con gingivitis: ensayo clínico aleatorizado. Comunicación oral de investigación SEPA Las Palmas 2009.
  7. García V, Rioboo M, Serrano J, González I, Herrera D, Sanz M. Plaque Inhibitory Effect of a 0,05% CetylPyridinium Chloride Mouthrinse. Oral comunication IADR Londres 2008.